Perché le fiabe e perché investire risorse umane ed economiche in progetti di animazione alla lettura?
Perché senza le fiabe perdiamo il senso della nostra identità e del nostro passato. Ne abbiamo bisogno più che mai perché tutto quello che ci circonda non è fiaba. Con il racconto possiamo crearci un’identità ferma e sicura che ci permette di circolare liberi per il mondo.

Chi pensa dunque che le vecchie storie non hanno più niente da dare ai nostri bambini, ricchi di stimoli di vario tipo, sbaglia di grosso, perché ogni nuova interpretazione e ogni nuova rilettura permette di farle rivivere di nuovo con esiti inaspettati. Le storie infatti non sono un processo fermo, ma qualcosa che incessantemente cammina: sono diventate specchio dei cambiamenti che arricchiscono chi interagisce con loro.
Così nascono le storie dei narratori dei nostri tempi, raccontando paure ed emozioni che contraddistinguono i bambini dei nostri giorni. Questi “nuovi” racconti si fondano con i “classici” in un unico linguaggio. Un unico linguaggio che invita  nonni e genitori a leggere e raccontare le storie di ieri e di oggi ai propri bambini. Per far ripartire la vita inarrestabile delle fiabe.

Mirko 

 

Per continuare la riflessione, inviaci i tuoi "pensieri sparsi"  ... oppure lasciali qui sotto

 {moscomment}

 

FamilyNetMantova_banner